tortItalia - atto unico di teatrocanzone in quindici fette

TORTITALIA

atto unico di teatro-canzone in quindici fette

di e con Valerio Sgarra

con la partecipazione di Maria Francesca Arpaia

supervisione artistica Marco Luciano

Una devastante esplosione colpisce L’Italia o ciò che di lei rimaneva, non se ne conosce la causa o il movente. Un superstite ritrova tra i resti del paese un pugno di canzoni e di scritti che per grandi linee narrano l’evolversi o l’involversi dell’essere umano negli ultimi quarant’anni di storia italiana, mentre le edizioni straordinarie si concentrano sulle ricerche di una scatola nera che riesca a dare alla fine una plausibile ed accattivante soluzione.
Uno spaccato surreale e grottesco senza troppe illusioni e con poche speranze, nel quale vacillano anche gli ideali e i valori a cui ci si è abituati ad aggrapparsi.

Da giovedi 14 a domenica 17 gennaio, ore 21

per info e prenotazioni
3389496851-0818531187

 

Studio Teatro

vico pallonetto s.chiara 15

NAPOLI

Studio Teatro

SABATO 9 GENNAIO (ore 20,30) e DOMENICA 10 GENNAIO (ore 18)
TEATRO AREA NORD di Napoli (Via Nuova Dietro la Vigna, 20)

ULDERICO PESCE presenta

STORIE DI SCORIE
Il pericolo nucleare in Italia

Si stanno per riaprire in Italia delle centrali atomiche. Entro 3 mesi si conosceranno i siti che le ospiteranno e tra queste probabilmente una se ne aprirà anche in Campania al confine con il Lazio.

“Storie di Scorie” vuole ricostruire prevalentemente l’avvento dell’industria nucleare italiana, il pericolo che ancora oggi rappresenta e le modalità tecniche del funzionamento di una centrale atomica.

Il testo racconta la vita Nicola, figlio di un contadino del Metapontino (MT) che ha lavorato come addetto alle pulizie nel deposito nucleare della Trisaia di Rotondella (MT) dove negli anni ’60 arrivarono 84 barre di uranio radioattivo provenienti dagli USA delle quali, 64 sono ancora conservate nel deposito lucano, altre riprocessate, altre ancora sono conservate nel deposito nucleare della Casaccia, a 25 chilometri a nord-est di Roma. Nicola, avendo scoperto illeciti da parte dell’Enea è stato licenziato.
Successivamente è partito volontario per la Bosnia dove ha respirato polvere di proiettile all’uranio e si è ammalato. Tornato in Italia ha fatto domanda alle Poste Italiane ed è stato assunto come postino a Saluggia (VC). La piccola casa che ha preso in affitto è sulla Dora Baltea, la finestra si affaccia proprio sul deposito nucleare del luogo.
A novembre del 2003 decide di tornare in Lucania per partecipare alla protesta contro il decreto 314 emanato dal Governo, secondo il quale a Scanzano Jonico, paese dove è nato e dove suo padre ha un’azienda agricola, dovrà nascere il deposito unico di scorie nucleari italiane.
Nicola sarà tra gli organizzatori della protesta contro il decreto e comincerà ad informare la popolazione sul pericolo del deposito nucleare della Trisaia di Rotondella dove ha lavorato anni prima e nel contempo denuncerà la situazione di alto rischio in cui vivono oggi i depositi nucleari di Latina, della Casaccia di Roma, di Caorso ecc.

Con questo spettacolo Ulderico Pesce ha ricevuto il Premio Nazionale Legambiente 2005.

Info e prenotazioni: tel. 081 5851096 - 081 19571331 - liberascena@libero.it - www.liberascenaensemble.it

LA BANDA DEGLI ONESTI DI MARIO SCARPETTA CON GIACOMO RIZZO AL TEATRO TOTO'

da Giovedi 10 a domenica 13 dicembre Teatro Toto' di Napoli
da Giovedi 17 a domenica 20 dicembre : Teatro Toto' di Napoli
dal 25 al 27 dicembre : Teatro Toto' di Napoli
dal 1 Gennaio al 3 Gennaio 2010 : Teatro Toto di Napoli

GIACOMO RIZZO
in
LA BANDA DEGLI ONESTI
di Mario Scarpetta
dalla sceneggiatura del film di Age e Scarpelli

con
Carla Schiavone, Ciro Ruoppo, Gennaro Silvestro
Franco Pica, Enzo Attanasio, Antonio Romano,
Ivan Fiorenza, Luana Pantaleo.

scene di Massimiliano Pinto

Regia
Giacomo Rizzo

Negli anni ’50 Totò si era accostato a Scarpetta, interpretando per il cinema tre sue commedie (Il medico dei pazzi, Un turco napoletano e Miseria e nobiltà).Nel 1998 Mario Scarpetta, con un umile ma sincero omaggio si accostò al grande principe della risata trascrivendo per la scena teatrale uno dei suoi più divertenti e famosi film.

Mario Scarpetta, pronipote del grande commediografo e attore Eduardo Scarpetta, in occasione del centenario della nascita di Totò ebbe a dichiarare: ”la cosa più difficile è stata quella di doversi dimenticare di Totò.”

L’adattamento, realizzato da Scarpetta e autorizzato dagli autori della sceneggiatura del film Age e Scarpelli, pur mantenendo praticamente immutata la struttura della sceneg- giatura, presenta rispetto al film degli anni 60, alcune modifiche pratiche : “ho semplificato molto l’azione - ci raccontò Mario Scarpetta- eliminando quando necessario alcune parti e alcune situazioni, come nel caso della rinuncia alla figura dì Cardone, il pittore, che nel film era interpretato da uno splendido Giacomo Furia
Da qui, e con lo stesso criterio, è stata realizzata la scelta scenografica dei luoghi deputati allo sviluppo dell’intreccio:la portineria e la tipografia”

Lo spettacolo fa ritornare questa volta in teatro le vicende di quel Don Gennaro (Totò), portinaio con pochi soldi e molti sogni e Don Ferdinando (Peppino De Filippo), tipografo, non meno squattrinato e sognatore che insieme stampano un bel gruzzolo di banconote false.

A cinque anni dalla scomparsa di Mario Scarpetta la commedia viene messa in scena da Giacomo Rizzo e dai suoi attori della Compagnia per ricordare il grande amico,attore Mario Scarpetta.

www.marioscarpetta.it

info : - 081 5647525 - 081 5519733 - pro.spet@libero.it

Dal 22 Dicembre, fino al 17 Gennaio, arriva al Bellini "Granvarietà", lo spettacolo delle Feste! Scritto e diretto da Gabriele Russo, "Granvarietà" nasce per rivendicare un genere appartenente al teatro ma rubato dalla televisione. Con i suoi balletti "sgangherati", i suoi irresistibili sketches, le sue intramontabili canzoni, i suoi grotteschi presentatori e la sua immancabile passerella, è lo spettacolo giusto per trascorrere le feste insieme ai tuoi cari in un mare di risate, tanta allegria e sano divertimento!

 

Acquista il tuo palco famiglia - Info: Botteghino, te. 081/5499688


TEATRO BELLINI

Conte di Ruvo

Napoli, Italy

GRANVARIETA' Lo Spettacolo delle Feste!!

Mutamenti è lieta di invitarvi all'inaugurazione del Teatro Civico14, martedì 29 dicembre dalle ore 20:30, in Vicolo Della Ratta n.14 (Via Vico), CASERTA.

Vi aspettiamo numerosi, amici e non, per aggiornarvi su tutte le novità di Mutamenti e le attività del 2010 del nostro teatro, ma sopratutto per brindare insieme alla nostra nuova avventura! NON MANCATE!
La presenza di ognuno di voi sarà profondamente gradita.

Ospite della serata ** MARCO MANTOVANELLI TRIO **


Direttore Artistico Roberto Solofria

Per ogni necessità sono a disposizione i nostri uffici e recapiti:
Tel: 0823.1902686
Ufficio Stampa: Alessandro Dorelli 349.5167397

Teatro Civico 14... comincia l'avventura!