Davide Roberto – percussionista etnopopolare, membro della Società Italiana Tamburi a Cornice, laureatosi in DAMS con tesi di laurea in Etnomusicologia: “Tecniche del tamburello in Salento e
confronti con Campania e Calabria”. Per maggiori informazioni: www.myspace.com/davideroberto .

Tamburello TRADIZIONALE

PUGLIA: Stile ritmico nella pizzica pizzica dell’Alto e Basso Salento; stile ritmico nel Gargano e Capitanata.

LUCANIA: Stile ritmico in Tricarico, Avigliano e Pollino.

CAMPANIA: Stili ritmici legati alla Tammurriata (AGRO NOCERINO SARNESE, GIULIANO - AREA DOMIZIANA; MONTI LATTARI; STILE SOMMESE; RITMICA SUL CANTO DELLA MADONNA DELL'AVVOCATA - MAIORI); stile ritmico in Montemarano.

CALABRIA: Stili ritmici dal Pollino a Cardeto.

SICILIA: Stile Messinese.

LAZIO E ABRUZZO: Stile ritmico Saltarello.

Tamburello Moderno

Stili ritmici contesto musicale Latin /Area Mediterranea /Beguine /Concezione ritmica Batteristica.

INFO
DAVIDE ROBERTO
Email: anyadeva@hotmail.it
Cell : +393335493878

PER CHI FOSSE INTERESSATO A DELLE LEZIONI IN MERITO AL CORSO E' PREGATO DI CONTATTARMI TRAMITE FACEBOOK, TRAMITE MAIL FB, TRAMITE EMAIL O NUMERO CELLULARE.
VI E' LA POSSIBILITA' DI AVERE LEZIONI IN UNA SALETTA PROVE PRIVATA SITUATA IN ZONA METRO A FURIO CAMILLO; IN CASO VI PRESENTIATE NUMEROSI VALUTO LA POSSIBILITA' DI EFFETTUARE LE LEZIONI PRESSO ASSOCIAZIONI CULTURALI PRESENTI IN ROMA.

IL CORSO LO SI PUO' EFFETTUARE CONCORDANDO PERSONALMENTE ORARI E GIORNATE.

CENTRO BIOS

Via Pier Delle Vigne,5  (zona piazza Carlo III) 80137 –NAPOLI

LABORATORIO  di  SCRITTURA

           (1 volta alla settimana  da Gennaio a Giugno)

"Soprattutto,devo essere più fedele a quel che vorrei chiamare il mio talento creativo,per modesto che sia .Ad ogni modo:ci sono tante cose che vorrebbero esser dette e scritte da me,e dovrei finalmente mettermi a scrivere. Invece cerco in tutti i modi di scappare,e in questo manco. D'altra parte,so che devo aspettare con pazienza che le mie parole crescano. Ma devo anche aiutarle. E' sempre così:si vorrebbe scrivere subito qualcosa di geniale,ci si vergogna delle proprie sciocchezze. Ma se io ho un dovere nella vita,in questo tempo,in questo stadio della mia vita,è proprio quello di scrivere,annotare,conservare. Le cose,nel frattempo,le digerirò comunque .Devo rimaner fedele a tutti ma devo anche essere fedele al mio talento. "  Etty Hillesum

               INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI   

 

        www.biosava.it

 

081.7516401 340.8887231

Ripartono tutti a gennaio, dopo la pausa natalizia, i corsi della Scuola di Cinema e Televisione Pigrecoemme di Napoli, scuola patrocinata dalla Regione Campania e dalla Film Commission Regione Campania.

Avviato con successo il CORSO DI RECITAZIONE, ed il CORSO MASTER sono ora aperte le iscrizioni al

CORSO SEMESTRALE DI CINEMA che parte il 18 gennaio

e ai corsi bimestrali di

REGIA CINEMATOGRAFICA (dal 21 gennaio 2010) http://www.pigrecoemme.com/corsi/corso-regia.htm
MONTAGGIO (dal 22 gennaio 2010) http://www.pigrecoemme.com/corsi/corso-montaggio-premiere.htm
SCENEGGIATURA (dal 22 gennaio 2010) http://www.pigrecoemme.com/corsi/corso-sceneggiatura.htm
CRITICA CINEMATOGRAFICA (dal 18 gennaio 2010) http://www.pigrecoemme.com/corsi/corso-critica-cinematografica.htm
REGIA TELEVISIVA (dal 19 gennaio 2009) http://www.pigrecoemme.com/corsi/corso-regia-televisiva.htm

------------------------------------------------------------------------------------
------------------------------------------------------------------------------------


Oltre ai corsi di sui linguaggi del cinema riparte anche il
CORSO DI FOTOGRAFIA (dall'11 gennaio)
Articolato in quattro moduli, dalle basi della fotografia al fotoritocco in Photoshop, il corso sta coinvolgendo gli allievi in importanti mostre ed iniziative legate alla fotografia.
http://www.pigrecoemme.com/corso-fotografia/corso-di-fotografia-2.htm


------------------------------------------------------------------------------------
------------------------------------------------------------------------------------


A questi consueti corsi, attivi dal 2000, si aggiungeranno a breve due nuove entusiasmanti proposte didattiche e culturali:

IL CORSO DI FOTOGIORNALISMO
e
IL CORSO DI SCRITTURA PER LA TELEVISIONE




Per tutti coloro che usano Facebook, ecco alcuni link utili per rimanere in contatto con Pigrecoemme:

Il profilo Pigrecoemme Scuoladicinema
La pagina dei "fan" di Pigrecoemme
Il gruppo degli ex allievi di Pigrecoemme
Il profilo "Napoli Fotografia"
La pagina dei Fan napoletani della fotografia
Gruppo sulla fotografia a Napoli



Tutte le informazioni alla pagina web: http://www.pigrecoemme.com/corsi.htm


PIGRECOEMME

PIAZZA PORTANOVA, 11 NAPOLI
Info: 0815635188
email: corsi@pigrecoemme.com
web: http://www.pigrecoemme.com

Ripartono tutti a gennaio, dopo la pausa natalizia, i corsi della Scuola di Cinema e Televisione Pigrecoemme di Napoli, scuola patrocinata dalla Regione Campania e dalla Film Commission Regione Campania.

Avviato con successo il CORSO DI RECITAZIONE, ed il CORSO MASTER sono ora aperte le iscrizioni al

CORSO SEMESTRALE DI CINEMA che parte il 18 gennaio

e ai corsi bimestrali di

REGIA CINEMATOGRAFICA (dal 21 gennaio 2010) http://www.pigrecoemme.com/corsi/corso-regia.htm
MONTAGGIO (dal 22 gennaio 2010) http://www.pigrecoemme.com/corsi/corso-montaggio-premiere.htm
SCENEGGIATURA (dal 22 gennaio 2010) http://www.pigrecoemme.com/corsi/corso-sceneggiatura.htm
CRITICA CINEMATOGRAFICA (dal 18 gennaio 2010) http://www.pigrecoemme.com/corsi/corso-critica-cinematografica.htm
REGIA TELEVISIVA (dal 19 gennaio 2009) http://www.pigrecoemme.com/corsi/corso-regia-televisiva.htm

------------------------------------------------------------------------------------
------------------------------------------------------------------------------------


Oltre ai corsi di sui linguaggi del cinema riparte anche il
CORSO DI FOTOGRAFIA (dall'11 gennaio)
Articolato in quattro moduli, dalle basi della fotografia al fotoritocco in Photoshop, il corso sta coinvolgendo gli allievi in importanti mostre ed iniziative legate alla fotografia.
http://www.pigrecoemme.com/corso-fotografia/corso-di-fotografia-2.htm


------------------------------------------------------------------------------------
------------------------------------------------------------------------------------


A questi consueti corsi, attivi dal 2000, si aggiungeranno a breve due nuove entusiasmanti proposte didattiche e culturali:

IL CORSO DI FOTOGIORNALISMO
e
IL CORSO DI SCRITTURA PER LA TELEVISIONE




Per tutti coloro che usano Facebook, ecco alcuni link utili per rimanere in contatto con Pigrecoemme:

Il profilo Pigrecoemme Scuoladicinema
La pagina dei "fan" di Pigrecoemme
Il gruppo degli ex allievi di Pigrecoemme
Il profilo "Napoli Fotografia"
La pagina dei Fan napoletani della fotografia
Gruppo sulla fotografia a Napoli



Tutte le informazioni alla pagina web: http://www.pigrecoemme.com/corsi.htm

 

PIGRECOEMME

PIAZZA PORTANOVA 11, NAPOLI
Info: 0815635188
email: corsi@pigrecoemme.com
web: http://www.pigrecoemme.com

CENTRO BIOS

Via Pier Delle Vigne,5  (zona piazza Carlo III) 80137 –NA

LABORATORIO  di  SCRITTURA

                                                                                                    (1 volta alla settimana  da Gennaio a Giugno)

"Soprattutto,devo essere più fedele a quel che vorrei chiamare il mio talento creativo,per modesto che sia .Ad ogni modo:ci sono tante cose che vorrebbero esser dette e scritte da me,e dovrei finalmente mettermi a scrivere. Invece cerco in tutti i modi di scappare,e in questo manco. D'altra parte,so che devo aspettare con pazienza che le mie parole crescano. Ma devo anche aiutarle. E' sempre così:si vorrebbe scrivere subito qualcosa di geniale,ci si vergogna delle proprie sciocchezze. Ma se io ho un dovere nella vita,in questo tempo,in questo stadio della mia vita,è proprio quello di scrivere,annotare,conservare. Le cose,nel frattempo,le digerirò comunque .Devo rimaner fedele a tutti ma devo anche essere fedele al mio talento. "  Etty Hillesum

               INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI                 www.biosava.it

081.7516401 340.8887231

A gennaio i corsi della Scuola di Cinema e Televisione Pigrecoemme - Napoli

Ripartono tutti a gennaio, dopo la pausa natalizia, i corsi della Scuola di Cinema e Televisione Pigrecoemme di Napoli, scuola patrocinata dalla Regione Campania e dalla Film Commission Regione Campania.

Avviato con successo il CORSO DI RECITAZIONE, ed il CORSO MASTER sono ora aperte le iscrizioni al

CORSO SEMESTRALE DI CINEMA che parte il 18 gennaio

e ai corsi bimestrali di

REGIA CINEMATOGRAFICA (dal 21 gennaio 2010) http://www.pigrecoemme.com/corsi/corso-regia.htm
MONTAGGIO (dal 22 gennaio 2010) http://www.pigrecoemme.com/corsi/corso-montaggio-premiere.htm
SCENEGGIATURA (dal 22 gennaio 2010) http://www.pigrecoemme.com/corsi/corso-sceneggiatura.htm
CRITICA CINEMATOGRAFICA (dal 18 gennaio 2010) http://www.pigrecoemme.com/corsi/corso-critica-cinematografica.htm
REGIA TELEVISIVA (dal 19 gennaio 2009) http://www.pigrecoemme.com/corsi/corso-regia-televisiva.htm



Oltre ai corsi di sui linguaggi del cinema riparte anche il
CORSO DI FOTOGRAFIA (dall'11 gennaio)
Articolato in quattro moduli, dalle basi della fotografia al fotoritocco in Photoshop, il corso sta coinvolgendo gli allievi in importanti mostre ed iniziative legate alla fotografia.
http://www.pigrecoemme.com/corso-fotografia/corso-di-fotografia-2.htm





A questi consueti corsi, attivi dal 2000, si aggiungeranno a breve due nuove entusiasmanti proposte didattiche e culturali:

IL CORSO DI FOTOGIORNALISMO
e
IL CORSO DI SCRITTURA PER LA TELEVISIONE




Per tutti coloro che usano Facebook, ecco alcuni link utili per rimanere in contatto con Pigrecoemme:

Il profilo Pigrecoemme Scuoladicinema
La pagina dei "fan" di Pigrecoemme
Il gruppo degli ex allievi di Pigrecoemme
Il profilo "Napoli Fotografia"
La pagina dei Fan napoletani della fotografia
Gruppo sulla fotografia a Napoli



Tutte le informazioni alla pagina web: http://www.pigrecoemme.com/corsi.htm

Info: 0815635188
email: corsi@pigrecoemme.com
web: http://www.pigrecoemme.com

 

PIGRECOEMME

PIAZZA PORTANOVA 11, NAPOLI

Babilonia: Corso di VideoGiornalismo per una redazione interculturale

"Babilonia”:
costruzione di una redazione multietnica
per un media comunitario e interculturale nella città di Napoli


Le associazioni Cantiere dell’Immaginario e ASSNI (Associazione Salum Salum Napoli Italia), con il supporto di InsuTv, organizzano un laboratorio per la formazione e la sperimentazione di una redazione interculturale di video-giornalismo.

Il corso, che comincerà nella settimana tra il 7 e il 13 dicembre, è gratuito ed ha una durata di 120 ore con un incontro la settimana per otto mesi. Si rivolge a un gruppo di max 20 persone sia autoctone che immigrate.

Il programma didattico riguarda il funzionamento di una struttura redazionale, la costruzione di una piattaforma informatica per il lavoro di gruppo, introduzione teorica e pratica alle tecniche di ripresa e di montaggio video con utilizzo del programma Final Cut. Fino alla realizzazione di quattro video-reportage sulle comunità immigrate in Campania. Le lezioni avverranno sia in aula che in strada.
La sede operativa è in vico San Pietro a Maiella 9 (Napoli – Centro Storico)


I supporti tecnici saranno forniti dalle associazioni organizzatrici che alla fine del corso rilasceranno un attestato sul livello di competenze conseguite

Requisiti preferenziali sono la conoscenza di base della lingua italiana e dell’utilizzo dei programmi di videoscrittura e di navigazione internet su personal computer

Per partecipare compilate la lettera di presentazione (vedi foto allegata) e inviatela entro venerdi 4 Dicembre 2009 a babiloniaproject@gmail.com –
InfoTel: 3475849571

LEZIONE DIMOSTRATIVA DI SWING DANCE apertura nuovo corso per principianti assoluti @ ROMA

I corsi di swing'o'roma del lunedi per principianti sono completi, ma... APRONO LE ISCRIZIONI AL SECONDO CORSO PRINCIPIANTI 2009.
La lezione dimostrativa di Lindy Hop, Boogie Woogie e '30's jazz è destinata SOLO ai PRINCIPIANTI ASSOLUTI e si terrà PRESSO LO I.A.L.S.
Via Cesare Fracassini 60 (Roma) lunedi 3 dicembre alle ore 21 00.
Il corso sarà tenuto dal Maestro di Danze Jazz della F.I.T.D - EDDY CECCARELLI ( pioniere di Swing dance a Roma!!!). Che altro aggiungere...preparate un buona dose di entusiasmo, scarpe lisce e vestiti comodi ...e si ballaaaaaaaaaaa!

SCUOLA DI ASTROLOGIA a cura di MARCO PESATORI - SECONDO ANNO

evaluna – libreria cafe’

piazza bellini 72, Napoli

PRESENTA

Scuola di Astrologia a cura di MARCO PESATORI

Parte a DICEMBRE 2009 il secondo anno della
Scuola di Astrologia a cura di MARCO PESATORI
già attiva a Roma e Milano

Dieci seminari, per un totale di 70 ore, che affronteranno
LA QUESTIONE DEI TRANSITI:ASTROLOGIA DELLA TRASFORMAZIONE

Gli appuntamenti, che avranno luogo presso la libreria evaluna, avranno cadenza mensile e si articoleranno in due incontri per weekend (sabato e domenica) della durata di 7 ore (dalle 11 alle 18 prevista pausa di 30 min)

E' necessario iscriversi entro il 30 novembre 2009

CALENDARIO DEGLI INCONTRI
1°weekend 12/13 DICEMBRE
2°weekend 9/10 GENNAIO
3°weekend 6/7 FEBBRAIO
4°weekend 13/14 MARZO
5°weekend 10/11 APRILE

Di seguito il programma previsto per ogni singolo incontro
Seminario 1
- Tema natale e transiti: l’individuo e il processo di cambiamento.
- Cosa sono i transiti. Lettura delle effemeridi.
- Pre-visione e analisi. La linea passato-presente-futuro.
- Transiti e rivoluzione solare.
- Tecnica dei transiti. Orbite di tolleranza.
- Pianeti lenti e pianeti rapidi.
- Pre-visione: per “chi”.
- Angoscia e rassicurazione. Progettazione e evoluzione profonda.
- La crisi. La realizzazione.
- “Chi” sta cambiando.
- La dialettica Plutone-Nettuno-Urano.
- Corpo-Mente-Azione. Desideiro del corpo e ideali dell’Io.
Seminario 2
- Dancing with Pluto. Le fondamenta.
- Plutone e il Desiderio del Corpo.
- L’Es e l’inconscio.
- Cicli planetari
- I transiti di Plutone.
- Energia, vitalità, passione, sessualità, erotismo.
- L’infernale e il demoniaco.
- Plutone come radicale profondità.
- Plutone come conoscenza.
- Plutone e i luminari Sole e Luna.
- Tra vita e morte.
Seminario 3
- I transiti di Plutone sui punti del tema natale.
- L’azione di ribaltamento. Luce e ombra. Dentro e fuori.
- Transiti di Plutone sul tema natale. Venere e Marte.
- Transiti di Plutone sul tema natale. Mercurio, Giove e Saturno.
- Euforia, cecità del desiderio, depressione.
- La realtà del corpo.
- Plutone e i transiti sui pianeti lenti. Le generazioni.
- Esercitazioni tecniche.
- Esperienze personali dei transiti di Plutone.
Seminario 4
- Transiti generazionali di Plutone. Plutone nei segni.
- Flying with Neptune. Il progetto.
- Nettuno, l’ideale dell’Io e l’Io ideale.
- Il modello e il fantasma.
- Super Io e fase dello specchio.
- I cicli di Nettuno.
- La mente e la relazione corpo-mente- Nettuno come negazione di Plutone.
- I transiti di Nettuno sui punti del tema natale. Sole e Luna.
- Spiritualità e bisogni dell’Io.
- Per “chi”?
- L’ideale paterno e materno. L’educazione.
Seminario 5
- I transiti di Nettuno sui punti del tema natale. Mercurio, Venere e Marte.
- Nettuno come punto di vista, direzione e prospettiva.
- Domicili e esaltazioni di Nettuno.
- Esercitazioni.
- Lavoro sui transiti personali di Nettuno.
Seminario 6
- I transiti di Nettuno sui punti del tema natale. Giove e Saturno.
- La relazione di Nettuno con i pianeti lenti. Storia e generazioni.
- Le ideologie e i fanatismi.
- Esercitazioni.
- Lavoro sui transiti personali di Plutone e Nettuno.
- Casi ed esempi.
Seminario 7
- Walkin’ with Uranus. La sintesi mente-corpo.
- Costruzione e decostruzione.
- Eventi e avvenimenti.
- I cicli di Urano.
- I transiti di Urano sui luminari. Sole e Luna. Cambiamento visibile e concreto.
- Urano come risultato della dialettica Plutone-Nettuno.
- La triangolazione Urano-Nettuno-Plutone.
- L’uraniano, il nettuniano, il plutonico.
- Esercitazioni, casi.
- Domande libere.
Seminario 8
- Saturno: lo sguardo critico.
- Saturno come super-Io.
- I transiti di Saturno sui punti del tema natale.
- Krisis, separazione, scelta, giudizio. Agito e subito.
- L’ordine e la programmazione.
- La ripresa.
- I tempi lunghi.
- Cicli di Saturno e scioglimenti.
- Esercitazioni e casi.
- Domande.
Seminario 9
- I transiti di Giove. L’abbraccio e l’abbandono.
- Immagine e apparenza. Buon governo.
- Il piacere di vivere. Illusioni.
- I transiti di Giove e la comunicazione.
- Amplificazione e relazione con i transiti dei pianeti lenti.
- I transiti di Marte: la questione dell’aggressività.
- Marte come azione decisa.
- Marte e la previsione precisa.
- Rischi di Marte.
- Esercitazioni e casi.
- Domande.
Seminario 10
- I transiti dei pianeti rapidi.
- Gli anelli di sosta
- Sole, Luna, Mercurio e Venere.
- Relazione con i transiti dei pianeti lenti
- L’umore.
- Esercitazioni e casi.
- Domande

Per informazioni e prenotazioni :chiamare il 347.8360129
o inviare una mail a brigidacorrado@libero.it o libreriadelledonne@evaluna.it
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Marco Pesatori è considerato uno degli studiosi europei più importanti nel panorama dell’astrologia contemporanea. Ha il merito di vedere e praticare la disciplina dello zodiaco oltre la lettura della semplice conoscenza tecnica e interpretativa e soprattutto di un certo uso corrente che la impoverisce e ne limita le potenzialità a banalità ben note.
www.marcopesatori.it

Apertura iscrizioni Laboratorio di circo e teatro per bambini

Laboratorio di circo e teatro per bambini - Sotto un tendone di stelle
Tutti i giovedì alle 17.30
12 Novembre 2009 – 28 gennaio 2010

Ass. Cult. PanicArte, Via R.Sanzio 6, Bologna
Centro sportivo Barca (autobus 36 – comodo parcheggio)

Questo laboratorio è un percorso pedagogico che trae dalle arti circensi tutti gli stimoli alla creatività ed all’esplorazione della propria espressività.
L’elemento acrobatico diventa un pretesto per conoscere il proprio corpo, indagarne le potenzialità espressive e, allo stesso tempo, per acquisire autodisciplina e sicurezza. La giocoleria introduce all’esplorazione della manualità e dell’allenamento psico-sensoriale. La clownerie serve a mettersi in gioco, a superare le proprie inibizioni, a trasformarsi con trucchi e travestimenti, insomma, a conoscersi attraverso la ricerca del proprio clown. E il teatro? Il teatro è il contenitore di tutto ciò, quello che ci protegge e che permette alla poesia che c’è dentro ciascuno di noi di manifestarsi pura. Il laboratorio è un luogo dove si impara anche a relazionarsi con gli altri, a percepire i propri compagni e il senso del gruppo. Per questo si lavora molto sulla fiducia e la percezione di sé e degli altri.

Il laboratorio è a numero chiuso Il primo modulo, di 10 incontri, per la durata di tre mesi ( nov.-dic.-gen. ) si svolgerà tutti i giovedì dalle 17.30 alle 19.30 a partire da giovedì 12 novembre 2009.

Per Info e Iscrizioni: Tel. 051778845/ 0519911785 , Cell. 3201894594 - 3491364945, formazione@panicarte.com


www.panicarte.com

Il Corso di Recitazione Cinematografica di Pigrecoemme- NAPOLI

È possibile sostenere i colloqui per accedere al corso di Recitazione cinematografica di Pigrecoemme, condotto da Lucio Allocca, Angelo Serio e, da quest’anno, Cristina Florio, che comincerà martedì I dicembre.
Chiamando allo 0815635188 si potrà prendere un appuntamento per un colloquio conoscitivo da sostenersi nella sede della Scuola di cinema Pigrecoemme (a Napoli, nei pressi dell’Università Federico II al Corso Umberto I). È altresì semplicemente possibile scrivere a corsi@pigrecoemme.com indicando il proprio recapito telefonico per essere in seguito richiamati.

Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione con il patrocinio della Regione Campania, della Provincia, del Comune di Napoli e della Film Commission Regione Campania.

Lucio Allocca, Angelo Serio, Cristina Florio. Tre grandi professionisti, tre percorsi artistici pieni di esperienze e suggestioni ora a disposizione degli studenti di Pigrecoemme, con un originale percorso formativo. Obiettivo? Condurre i partecipanti lungo un itinerario che, partendo dalle basi del lavoro attoriale e dall’analisi del testo, giunga al confronto con il personaggio e alla sua rappresentazione sul palcoscenico o di fronte ad un macchina da presa. Il corso, infatti, analizzerà tutte le fasi della creazione del personaggio – dalla dizione alla consapevolezza del proprio corpo, – e illustrerà le tecniche sviluppate dal grande regista russo Konstantin Stanislavskij e perfezionate, poi, da Lee Strasberg con lo sviluppo del famosissimo «Metodo».
Durante i sette mesi del corso di recitazione, gli allievi avranno inoltre la possibilità di partecipare, come attori, sia ai corti delle esercitazione degli studenti di cinema di Pigrecoemme, sia al film finale della scuola, produzione con cui, ogni anno, si chiude il Master in cinema.
I docenti

Lucio Allocca, com’è noto, è uno dei più popolari protagonisti, nei panni del garbato Otello, della serie RAI Un posto al sole, e, soprattutto, uno degli attori e registi italiani che meglio combina lavoro di ricerca drammaturgica ad una genuina e pur leggera vena creativa.

Angelo Serio, diplomato all’Accademia del Teatro Bellini e, con Allocca, tra i fondatori del Theatre de Poche, ha iniziato il suo percorso come attore con collaborazioni importanti (tra queste il Living Theatre) per poi approdare allo script e alla regia. Tra i suoi lavori, la docu-fiction Isa 9000, su e con Isa Danieli e Co’stell’azioni - Inside Enzo Moscato’s theatre con installazioni di Mimmo Paladino.

Cristina Florio ha studiato canto presso il conservatorio di Neuchatel con Rosemarie Maister e si è perfezionata nel repertorio barocco seguendo corsi presso l’ensemble “Pro cantione antiqua”di Londra. Ha svolto attività concertistica col gruppo vocale “Per soli e coro” e successivamente è entrata a far parte dell’Accademia napolitana degli otiosi. Dal 2002 ha iniziato un percorso di approfondimento del metodo Feldenkrais e di altre tecniche corporee.



**********************************************************
Per le iscrizioni e le informazioni la nostra sede è aperta dal lunedì al venerdì dalle 10,30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00.

 


PIGRECOEMME

P.ZZA PORTANOVA,11 NAPOLI

Telefono: 081 5635188
http://www.pigrecoemme.com/

Corso avanzato di PHOTOSHOP @ NAPOLI

La fotografia digitale è unione di produzione e postproduzione. Scattare belle fotografie
diventa inutile se non si sa come trattarle successivamente prima di utilizzarle su internet o mandarle in stampa.

Decisione e delicatezza, coscienza tecnica e consapevolezza creativa sono la ricetta di una buona
postproduzione. Photoshop, Camera Raw e tutti i loro strumenti devono diventare armi consapevoli che
migliorino l'immagine senza distruggerla.
Per questo D77Fotografi ha deciso di istituire un workshop di postproduzione fotografica a Napoli.
http://www.corsi-fotografia.com/corso-avanzato-photoshop.html
Il corso sarà diviso in quattro lezioni e sarà tenuto da un noto professionista del settore. E' destinato sia agli amatori più esigenti che hai professionisti che vogliono migliorare le loro tecniche di trattamento digitale delle immagini: fotografi, grafici, editor. Il corso si svolgerà nei giorni 16, 20, 23, 27 novembre 2009 in orari serali.

Il docente del corso è l'esperto di Photoshop Roberto Apa http://www.corsi-fotografia.com/roberto-apa.html

Roberto Apa è nato a Napoli. Dopo la maturità classica frequenta l'Istituto Eurpoeo di Design a Roma diplomandosi in fotografia. Ha lavorato come fotografo ed assistente pubblicando su numerose riviste. E' stato postproduttore presso lo studio "InternoGrigio" lavorando immagini di agenzie del calibro di Contrasto, Agence Vu, VII, Getty Images e ancora National Geographic e Festival Fotografia di Roma. Realizza inoltre servizi di corporate e postproduce immagini per Casabella, Comune di Roma, Provincia di Roma, Maxxi, Electa Mondadori ed altri clienti di livello internazionale.

 

DD7 FOTOGRAFI

VIA DUOMO,77 NAPOLI

 

Laboratorio di montaggio e After Effects @ NAPOLI

Il corso è indirizzato a videomakers e appassionati di video digitale che, partendo da zero, vogliono avvicinarsi al mondo degli effetti visivi e della motion graphic utilizzando il software Adobe After Effects.
All’interno del corso, della durata di 20 ore suddivise in 10 lezioni di 2 ore, le prime 4 ore indicheranno i principi del montaggio in Adobe Premiere Pro, le restanti 16 ore saranno dedicate all’apprendimento dei concetti base che permettono di comprendere come integrare le varie tecniche di postproduzione all’interno dei propri cortometraggi e videoclip.

Argomenti del corso:
•Cosa si può e non si può fare con Adobe After Effects
•Chroma Key e composizione di immagini
•Maschere
•Tracking
•Correzione colore
•Animazione e Keyframes
•Sistemi di Particelle
•Gli Effetti e i plug-in
•Panoramica sugli altri software per la postproduzione

Il laboratorio, a cura della casa di produzione The Jackal (www.thejackalweb.it), inizierà lunedì 16 novembre alle ore 21.00 e continuerà ogni lunedì dalle 21.00 alle 23.00 fino al 1 febbraio 2010.

Attestato di partecipazione di fine corso a cura dell'associazione culturale Alqali.
A ciascun partecipante è richiesto l'uso del PC personale.
Il costo dell'intero laboratorio è di € 150.00 di cui il 50% da versare al momento dell'iscrizione.

POSTI LIMITATI
INFO: Fabrizio 3492620762 - Valentina 3293216150
www.myspace.com/alqali - www.alqali.net
e-mail: mur85@hotmail.it - valentinacotini@alqali.net

 

2° CORSO DI COMUNICAZIONE FOTOGRAFICA @ NAPOLI

2° CORSO DI COMUNICAZIONE FOTOGRAFICA
APPLICATA ALLA COMPRENSIONE E ALLA
INTERPRETAZIONE DELLA REALTA'
Anno 2009-2010
docente Gianfranco Irlanda


Premessa del corso: la comunicazione fotografica e la contemporaneità
Il mezzo fotografico e le tecniche di comunicazione:
comunicare come necessità interpretativa

Primo modulo

Introduzione: tecnica fotografica di base
Cenni di percezione visiva
La luce e il colore
Vedere e fotografare
Fotografia analogica e fotografia digitale

L'inquadratura e la composizione
Come vede la macchina fotografica, come vedere attraverso di essa
Punti di interesse, prospettive, piani
Comporre l’immagine
gli strumenti a disposizione: tempi, diaframmi, esposizione, inquadratura

ESERCITAZIONI

Dalla teoria alla prassi: approfondimenti tecnici
La fotocamera
i tempi di posa: l'otturatore
l'atto della ripresa. Lo Zen e l'arte di scattare
compatte, reflex.. e le altre: funzioni incomprensibili e reale utilità pratica
Gli obiettivi
la profondità di campo: il diaframma
lunghezze focali: normale, teleobiettivo, grandangolare
Pellicola e sensore: la tela della fotografia
sensibilità, contrasto, gamma dinamica

Secondo modulo

L'esposizione
Esposizione corretta: cos'è?
l'esposimetro: incorporato, separato, lettura riflessa e incidente
Priorità dei tempi, priorità dei diaframmi, altre modalità

ESERCITAZIONI

Le tecniche di illuminazione
Il colore della luce e la psicologia
La luce naturale
le ore del giorno e la temperatura colore
la luce nel paesaggio: luce dorata e ora blu
Luce flash
a che serve il flash
potenza, numero guida, copertura
come modificare la luce flash
Illuminazione in luce mista

ESERCITAZIONI

Terzo modulo

Il trattamento delle immagini
File, formati, compressione
Tra fotoritocco analogico e digitale, interventi di postproduzione
La stampa: preparazione dell’immagine, supporti, presentazione

Comunicare per immagini
La comunicazione fotografica applicata
uso sociale dell'immagine
Il progetto fotografico
Imparare a selezionare
Il portfolio

Panoramica sui generi fotografici:
Ritratto
Paesaggio
Fotogiornalismo, reportage, attualità: il racconto per immagini
Altri generi

ESERCITAZIONI E SAGGIO FINALE

Workshop extra corso (in preparazione):
La fotografia di viaggio, tra ricordo e reportage
La scena e la luce: il teatro

Durata corso prevista 36 ore, escluse le esercitazioni e le uscite.

Durata da ottobre a febbraio, 36 ore, due ore settimanali dalle 17:30 alle 19:30 (in qualche caso si faranno tre ore). In questo computo sono escluse le ore da dedicare alle esercitazioni individuali e collettive e le uscite fotografiche che verrano effettuate di norma alla fine di ogni modulo.
Si prevede di terminare le ore di aula (prevedendo dei fine settimana che possono saltare per vari motivi) l'ultimo fine settimana di febbraio. Il saggio finale, ovvero il progetto fotografico degli allievi, sarà presentato in una mostra collettiva che seguirà il termine del corso dopo un periodo ragionevole.

Costi: iscrizione 100 euro + 50 per il primo mese, poi 50 al mese per un totale di 300 euro.

Per informazioni ed iscrizioni:
www.volvercafe.it
tel. 081.0606630

 
 

CORSO DI CHITARRA FOLK E CHITARRA BATTENTE - EQUOBAR

 

IL CORSO HA LO SCOPO DELL'APPRENDIMENTO DELLE PRINCIPALI TECNICHE, PER L'ESECUZIONE DI BRANI DELLA TRADIZIONE POPOLARE DEL SUD ITALIA.
DURANTE LE LEZIONI VERRANNO ANALIZZATI I PRINCIPLAI MODULI RITMICI DELLE FORME MUSICALI DELLA TRADIZIONE DEL SUD ITALIA, CON UNO SGUARDO PARTICOLARE ALLE FORME DEL VESUVIANO (TAMMURRIATE, TARANTELLE, STORNELLI).
IL CORSO PREVEDERA' ANCHE UN VIAGGIO NEL MONDO DELLA CHITARRA BATTENTE, ATTRAVERSO LA SPIEGAZIONE DELLE TECNICHE DI BASE DI TALE STRUMENTO, E DI COME QUESTE SI DIFFERENZIANO NELLE DIVERSE CULTURE DEL SUD ITALIA, DOVE SI CONSERVA ANCORA LA TRADIZIONE DEI CANTI SULLA CHITARRA BATTENTE.
L'ACCESSO AL CORSO NON RICHIEDE ALCUN TIPO DI CONOSCENZA DELLA TEORIA MUSICALE; ESSO SARA' INCENTRATO SULL'APPRENDIMENTO PRATICO, AL FINE DI METTERE IN CONDIZIONE I PARTECIPANTI DI AVERE UN APPROCCIO IMMEDIATO ALLO STRUMENTO.
IL CORSO SRAA' ARTICOLATO IN LEZIONI DELLA DURATA DI UN'ORA A SETTIMANA, PER UN TOTALE DI 4 LEZIONI AL MESE, AD UN ORARIO DA STABILIRE SULLA BASE DELLE ESIGENZE DEI CORSISTI. LE LEZIONI SI TERRANNO NEI LOCALI DELL'EQUOBAR.
ISCRIVETEVI NUMEROSI: SUNAMM E CANTAMM!!!
IL CORSO è A CURA DI FELICE CUTOLO.

Info & Contatti:

-EQUOBAR, Via Luca Giordano 24
San Sebastiano al Vesuvio (NA)
081 5749320
info@sottencoppa.it

Link utili: http://www.equobar.it/;
http://www.myspace.com/rarecaantica

CORSO DI ORGANETTO all'EQUOBAR (San Sebastiano al Vesuvio - Na)

L'organetto è uno strumento tradizionale diffusissimo in tutta Italia, in Europa e nel mondo.
Dovunque l'organetto è diventato lo strumento popolare per eccellenza per la sua sonorità, volume, portabilità/leggerezza e sicuramente per essere entrato nel cuore della gente, aver accompagnato danze sfrenate o dolci serenate, essere stato il protagonista di allegre baldorie tra amici o fedele compagno di fredde serate invernali trascorse accanto al fuoco. Non esiste luogo nel mondo che non conosce l'organetto...

Il corso si articolerà con lezioni a cadenza settimanale e verterà sulla musica tradizionale del Sud Italia, in particolare sulle varie forme e stili di tarantella.
Le lezioni sono indicate per chi per la prima volta si avvicina allo strumento e per chi vuole ampliare e approfondire il repertorio.
Il corso intende anche mostrare gli esecutori originali delle diverse tradizioni, per cui cercheremo di invitare musicisti tradizionali calabresi, irpini, pugliesi e cilentani.

Non vi scoraggiate se non avete già lo strumento, cercheremo di trovare insieme la soluzione (per esempio un buon usato o dei prezzi eccezionalmente scontati su modelli italiani, che ovviamente sono i migliori in assoluto!)

Non è necessario essere un musicista o saper leggere la musica, la maggior parte delle musiche per organetto si tramandano ad orecchio...

Il corso sarà avviato se si raggiunge un numero minimo di partecipanti pari a 5.
il corso partirà lunedì 23 novembre e proseguirà fino a maggio, per un incontro a settimana. Costo mensile del corso 40 euro.

Non esitate a contattarmi per qualsiasi informazione, curiosità, richiesta.

Raffaele De Luca Picione, Rareca Antica

Info & Contatti:

-Raffaele , cell.3393123715, lellofolk02@libero.it

-EQUOBAR, Via Luca Giordano 24
San Sebastiano al Vesuvio (NA)
081 5749320
info@sottencoppa.it

Link utili: http://www.equobar.it/;
http://www.myspace.com/rarecaantica

 

CORSO DI TAMMURRIATA E TARANTELLE DEL SUD ITALIA

Si avvisano aspiranti “tammurrari” e “tammurrare” che sono state aperte le iscrizioni al Corso di Tammurriata e Tarantelle del Sud Italia, grazie al quale potrete, non solo imparare a suonare uno strumento a percussione ma, anche e soprattutto, comprendere e conoscere i segreti ritmici della musica tradizionale del Sud Italia!!!
Il corso si baserà principalmente sulle variazioni stilistiche della tammurriata che, si confronterà anche con altre tradizioni musicali campane e non solo (tarantella Alta-Irpinia, garganica, tarantelle calabresi e pizzica dell’Alto e Basso Salento).
Inoltre verrà riservata, esclusivamente per questa edizione e rispetto al numero di iscritti, la possibilità di tenere lezioni “speciali” ed approfondimenti con esperti esterni, facenti capo alle varie tradizioni precedentemente citate.
Pertanto si ringrazia la vostra persona per l’attenzione rivolta sino ad ora verso questo messaggio e vi invitiamo ad aderire a tale iniziativa con tempestività (e coraggio)…. Poiché sarà possibile iscriversi solo fino a Martedì 10 Novembre.
Le modalità d’iscrizione da seguire saranno le seguenti:
•Inviare una mail a info@sottencoppa.it;
•Oppure, chiamare lo 081/5749320, richiedendo l’iscrizione al suddetto corso.
Ultima postilla… I corsi si terranno, per il vostro piacere direttamente ai piedi del Vesuvio, nella splendida struttura dell’Equobar, in Via Luca Giordano 24, San Sebastiano al Vesuvio (NA).
Vi attendiamo….
Dario Mogavero, Rareca Antica
Info & Contatti EQUOBAR
Via Luca Giordano 24 San Sebastiano al Vesuvio (NA)
081 5749320
info@sottencoppa.it
Link utili: http://www.equobar.it/; http://www.myspace.com/dariomogavero
http://www.myspace.com/rarecaantica
Costo:35 euro per 4 lezioni mensili (una alla settimana)

 

WORKSHOP DI DANZA BUTO CON MASAKI IWANA

 

 

CHIARADANZA, VIA S. FILIPPO NERI 10, NAPOLI

 

DA MARTEDI 17 A DOMENICA 22 NOVEMBRE 2009

 

Il buto e' una forma di danza 'contemporanea' nel vero e proprio senso della parola, perche' nasce dall'ineluttabilita' delle istanze del nostro tempo e in perfetta corrispondenza con esso. Ha avuto inizio - si dice - sul finire degli anni '50 con lo scomparso Hijikata Tatsumi; a partire dell' ankoku buto (cioe' "dell'oscurita'" - n.d.t.) di quest'ultimo e grazie ad altri suoi protagonisti, il buto ha attraversato con un'energia squassante la scena dell'avanguardia giapponese negli anni '60-'70. La sua evoluzione e i suoi sviluppi, compresa la nostra specifica esperienza, continuano dagli anni '80 in differenti parti del mondo, sia Giappone chr Paesi dell'Occidente.
Che cosa ha conferito una cosi' grande pregnanza di significati al buto? Certo attraverso l'utilizzo del corpo cosi' come e' in relazione ai desideri e le aspirazioni dell'individuo,vissuto e comprendente in se' il tempo del singolo - e non quale oggetto, come richiesto dal sistema culturale predominante e dalla societa' - il buto mostra il carattere antitetico delle sue forme espressive rispetto a quele delle danze tradizionali, delle danze moderne e delle altre forme coreiche gia' esistenti, tuttavia e' piuttosto il suo richiedere con forza una riconsiderazione di tipo filosofico dell'intera cultura esistente, e non solo di danza, teatro o musica, che lo rende quanto mai significativo.
A quasi dieci anni dalla scomparsa di Hijkata, il buto si trova ora in un periodo, sia in Occidente che in Giappone. Questo perche' , pur continuando ad essere influenzati direttamente o indirettamente dall' ankoku buto di Hijikata - eccellente e compiuto nel forma - ci si e' discostati dal suo modo espressivo come dal suo stile, e sono apparsi protagonisti che hanno dato inizio ad una fase originale. Quello di Hijikata era dotato di un metodo e di una filosofia rigorosi, e se lo si considera come la "tradizione", allora nella forma moderna si puo' dire che dal primo ancora dipende dal punto di vista filosofico, mentre richerca e sviluppa un suo propro metodo espressivo; io parlerei di "buto come attitudine".
Piuttosto che di un genere in opposizione alle danze classiche, tradizionali, moderne, folcloristiche ecc. si tratta, in altre parole, dell'attitudine essenziale a tutte le forme coreiche e in generale espressive, quella tramite la quale verosimilmente si libera la pura essenza vitale che dimora nei nostri corpi. In questo senso si puo' dire che porti in se' il germedell'onnipresenza; di conseguenza non si deve ricercare il buto solo nelle danze "buto". Si e' infatti corso spesso il pericolo di lasciare fuori dal suo ambito forme coreiche e in generale espressive che portano in loro il buto come attitudine, pur non collocandosi in quella categoria.
Va chiarito che nell'espressione"pura essenzaa vitale"il primo aggettivo non va assolutamente inteso come "sana, priva di contaminazione e ricca di belezza", e' invece una purezza carica di valenze e di vitalita' trascendente bellezza e bruttezza, bene e male, luce e ocurita'. Proprio a causa di cio' il buto viene a volte definito come espressione di violenza, eros, crisi, "oscurita'".
Non sono un esponente dell' ankoku buto e non posso percio' insegnare nulla su di esso. La mia azione e' piuttosto volta a liberare dinamicamente l'essenza vitale; ma chi non ha nulla da insegnare puo' qualcosa? Potra' sembrare un'affermazione affrettata ma il buto e' , di fatto, gia' dentro di voi. Il mio lavoro e'trasmettere un metodo per liberarlo, tuttavia cio' non e' possibile per chiunque: poter danzare il buto dipende dall'interesse, le aspettative, i pentimenti,le gioie, i drammi del vissuto, e con essi dall'esperienza e dalla memoria che dimorano o meno nei vostri corpi. Dato che tutto cio' e' espressione, sono necessarie capacita' e responsabilita' per coordinare il tutto.
Io per primo non ho interesse per coloro che percepiscono il buto come gestualita' e forme esotiche e di conseguenza cercano meramente di apprendere la tecnica. Il buto e' una pratica in ci il corpo stesso svolge un'azione generatrice, il cui risultato e' dificilmente definibile; se si "usa",al contrario, il corpo come strumento espressivo per cercare di appagare noi stessi con cio' che e' fuori - senza essere coscienti di cio' che e' dentro di noi - ci si allontana sensibilmente da questa pratica.
Mi auguro che aderiscano a questa iniziativa persone estremamente normali, quelle che possono condividere con altri le proprie sensazioni del vissuto, piuttosto che cerimoniosi professionisti di danza, ricchi di tecnica, o "amanti del buto" alla ricerca di eccentricita'.

laboratorio di cinema e musica diretto da Giovanni Renzo

L'Associazione Culturale “C.M.”
scuola di musica e canto di Rignano Flaminio – Roma

è lieta di presentare:


Laboratorio di Musica e Cinema diretto da Giovanni Renzo

27 – 28 Febbraio 2010

POSTI LIMITATI
(scadenza iscrizioni: 09 gennaio 2010)

costo: euro 100,00

Responsabile Alessia Magalotti


per richiedere il modulo di iscrizione e per maggiori info:

Associazione Culturale C.M. - Resp.le Alessia Magalotti
via dei Borgia 4 – 00068 – Rignano Flaminio – Roma
tel: 0761-509502
cell: 329-6367827
e-mail: info@alessiamagalotti.it
www.myspace.com/associazioneculturalecm


****************************

ORARIO:
11,00 – 13,00 laboratorio
13,00 – 15,00 pausa pranzo
15,00 – 18,00 laboratorio

PROGRAMMA

·La musica nel cinema muto.

·Comporre per il cinema.

·Livelli di interazione tra musica e immagini.
Visione e analisi audiovisiva: la teoria dei livelli
Transizione tra i livelli
Decontestualizzazione, sincronismo e asincronismo
Tecniche compositive

·La prassi produttiva.

·Le partiture per il cinema.

·Software di editing audio-video.

·Composizione di una colonna sonora.

Attività: Realizzazione ed esecuzione dal vivo della colonna sonora di un film
muto (ove fossero presenti allievi con sufficienti capacità strumentali).
Ascolto, analisi, studio ed esecuzione di partiture di musica per film di vari autori. Sonorizzazione di un breve film con musiche preesistenti.
Realizzazione della musica per un cortometraggio. Realizzazione di un DVD contenente il film musicato.

Bibliografia

Sergio Miceli - Musica e cinema nella cultura del Novecento - Sansoni
Sergio Miceli ed Ennio Morricone - Comporre per il cinema - B&N
Sergio Miceli - Morricone: la musica, il cinema - Unicopli
Gianni Rondolino - Storia del cinema - UTET
Gianni Rondolino - Cinema e Musica - UTET
Richard Davis – Complete guide to film scoring – Berklee Press
Ennio Simeon – Storia della musica nel cinema – Rugginenti Editore
AA.VV. - Enciclopedia della Musica – Garzanti



Chi è Giovanni Renzo :
pianista e compositore


Nato a Messina nel 1962, si diploma al Conservatorio “Corelli” della sua città natale in Pianoforte Principale nel 1986, perfezionandosi in seguito a Roma con Martin Joseph, ai Seminari Nazionali di Musica Jazz di Siena con Enrico Pieranunzi e Bruno Tommaso, alla Berklee Summer School di Perugia con Bud Fredman in composizione e orchestrazione, e all'Accademia Musicale Chigiana di Siena con Ennio Morricone e Sergio Miceli in musica per film.
Il suo esordio professionale avviene nel 1979 in qualità di pianista jazz.
Nel 1986 forma un trio che ha al suo attivo, tra l'altro, collaborazioni con Paolo Fresu, Gianluigi Trovesi, Giulio Capiozzo, Bradley Wheeler, Robin Kenyatta, Faisal Taher.
Fonda e dirige, inoltre, la Messina Jazz Orchestra nel 1994.
Si esibisce regolarmente in concerti e festivals in tutta Italia, alternando l'attività concertistica all'insegnamento e alla composizione.
Partecipa nel 1996 al 50° Fringe Festival di Edimburgo, esibendosi per tre sere alla Demarco European Art Foundation con lo spettacolo “Partitura per sangue e anima”.
Sempre nel '96 ha ultimato la composizione dell'opera "La distanza della Luna", ispirata all’omonimo racconto di Italo Calvino, andata in scena in prima assoluta nel Gennaio '97 al Teatro V. Emanuele di Messina e replicata con grande successo in varie edizioni, fino alla più recente al Teatro Antico di Taormina per Taormina Arte 2007 con la voce recitante di Arnoldo Foà e l’Orchestra Sinfonica del Mediterraneo diretta dal M° Fabio Ciulla.
Con la composizione “Le tempeste” ha vinto nel 1999 la terza edizione del Concorso Nazionale di Composizione Pianistica indetto dall’Associazione Culturale “De Musica” di Savona.
Nel gennaio 2002 va in scena la performance multimediale "Il gabinetto del dottor Caligari", liberamente ispirata all'omonimo film di Robert Wiene, con la Compagnia Virgilio Sieni Danza.
Nel 2004 ha ultimato la composizione di “Atlas Coelestis, la musica e le stelle”, presentato con grande successo presso importanti Istituzioni Scientifiche (Planetario di Modena, Planetario di Roma, Laboratorio di Scienze dell’Ambiente di Pontassieve, Università di Messina, Premio Pitagora di Crotone, Festival delle Scienze di Roma), segnalato sulle riviste scientifiche “Coelum” e “Le stelle”e pubblicato per le Edizioni Mesogea (libro con Dvd).
Per il cinema ha al suo attivo la realizzazione ed esecuzione dal vivo di musiche per film muti (Aurora di Murnau, Il gabinetto del dottor Caligari di Wiene su commissione dell’Ente Teatro di Messina, Musica classica di E. Kennedy con Laurel e Hardy, Cops di Buster Keaton, Viaggio alla Luna di G. Melies, Cenere di Febo Mari con Eleonora Duse, Il fantasma dell’Opera di Rupert Julian con Lon Chaney su commissione del Festival del Cinema di Taormina); composizione di colonne sonore e collaborazioni con i registi Francesco Calogero (Visioni private), Anne Riitta Ciccone (L’amore di Màrja), Citto Maselli (ripresa teatrale di Codice privato), Nanni Moretti; collaborazione con il Festival del Cinema di Taormina.
Ha composto le musiche di scena per oltre una ventina di spettacoli, collaborando, tra gli altri, con Ninni Bruschetta, Giancarlo Sammartano, Donato Castellaneta, Maurizio Marchetti, Walter Manfrè, Duilio Del Prete, Amanda Sandrelli, Giancarlo Giannini, Arnoldo Foà.
Ha ottenuto la Menzione Speciale della Giuria al Concorso Internazionale di Musiche per Film “Mario Nascimbene Award 2006”.La sua prima incisione, "Eclisse” (1989, vinile) raccoglie composizioni per piano solo. Sono seguiti i Cd “La distanza della Luna” (pubblicato in due diverse edizioni, 1996 e 2007), “Il mare” (2001) registrato dal vivo con Paolo Fresu ed il Quintetto “Suono e Ritmo” e “Infanzia” (2008), ancora per piano solo.

 
 

ATELIER DI TEATRO: L'ATTORE TOTALE.....BOLOGNA

Ideato dalla Compagnia Instabili Vaganti, l’atelier di teatro è un laboratorio teatrale che ha il fine di formare attori e performer in grado di utilizzare al meglio tutte le tecniche provenienti dal teatro fisico, di ricerca e di sperimentazione.

Un percorso che mira a preparare l’attore in modo trasversale attraverso diverse discipline legate all’utilizzo del corpo e della voce, appartenenti a culture e tradizioni differenti.

L’attore potrà scegliere il proprio percorso abbinando moduli formativi e stage tematici differenti.
Un piano di studi pratici che spazierà dal training fisico di base all’acrobatica e le arti circensi
applicate al teatro, dal training ritmico e vocale al canto polifonico, dallo studio del testo e della composizione drammaturgica alla composizione delle azioni fisiche.

Un percorso che la compagnia Instabili Vaganti ha voluto avviare per trasmettere la propria ricerca teatrale a contatto con diverse metodologie e realtà di lavoro in Italia e all’estero.

L’atelier verrà condotto da Anna Dora Dorno, regista e attrice, e Nicola Pianzola, training director e attore, entrambi fondatori della compagnia, pedagoghi e formatori.
Nel 2009 Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola hanno inoltre diretto sessioni di lavoro sul training nell’Atelier “To the light” del Grotowski Institute di Wroclaw e nell’International Workshop Festival, in Corea del Sud.

Moduli formativi

MODULO I: “La memoria del corpo” Training fisico e vocale di base: aperto ad attori, studenti, principianti.

Questo modulo è aperto ad un numero di max. 12 allievi, e introduce l’attore verso la scoperta della propria presenza scenica e l’utilizzo di alcune tecniche di “allenamento”.
L’attore ha infatti bisogno di sviluppare le sue capacità fisiche e vocali per poterle utilizzarle al meglio sulla scena. Si tratta di un percorso propedeutico e necessario all’acquisizione di un alfabeto teatrale di base, nell’ambito del teatro fisico e di ricerca, per i principianti, nonché al perfezionamento delle tecniche individuali sul training dell’attore, per attori con esperienza.

Luogo e orario:

Via Raffaello Sanzio 6, quartiere Reno, Bologna. Tel 051531986

Orario: Giovedì 20:00 – 22:00 a partire dal 12 novembre 2009


INFO:
Il modulo è a numero chiuso e avrà una durata di tre mesi (nov-dic-gen ), suddivisi in 10 incontri di 2 ore.
Il costo è di 160 euro, più tessera ARCI (10 euro). E’ possibile effettuare la preiscrizione recandosi nella sede dell’Associazione Culturale PanicArte, in via Sant’Apollonia 19/a, Quartiere San Vitale, Bologna, il lunedì e il venerdì dalle ore 10.00 alle 13.00, il martedì dalle 17.00 alle 19.00, oppure, contattando la responsabile organizzativa Valentina Miceli al num. 320/1894594, E-mail: info@instabilivaganti.com

Instabili Vaganti, Tel. 051778845, info@instabilivaganti.com , www.instabilivaganti.com

 

Corso di formazione Professione: Guida Turistica

L'Associazione Culturale Neapolis Itinera e la libreria e società di servizi Archeologiattiva realizzano il primo corso di formazione per laureati in Lettere con indirizzo storico o archeologico o in Conservazione dei Beni Culturali.
150 h di studio teorico e pratico, visite guidate ai principali beni culturali della Campania, stage presso le associazioni e inserita nella quota di partecipazione vi è la CampaniaArteCard per accedere ai siti culturali.
La presentazione/orientamento è fissata per il giorno 10/11/2009 alle ore 18 presso la libreria Archeologiattiva in via Duomo 228 a Napoli.
Siete tutti invitati a partecipare!
Per info: Ass. Culturale Neapolis Itinera 3295799801 o Archeologiattiva 0810839474

FIRST RELIQUARY - Prima Residenza Teatrale sul NMAAD (laboratorio di teatro a Bari)

La Residenza Teatrale apre un nuovo sguardo verso la convivenza amorosa tra recitazione e movimento scenico, parola e danza. La figura di Maria Maddalena diverrà testo e pretesto per sentire fisicamente e profondamente le dinamiche del moto interiore; l'attore scoprirà una felice danza di parole risuonanti in tutto il suo corpo.

“MARIA MADDALENA”


Tutor del corso: Andrea Cramarossa.

Sintesi.

Il Nuovo Metodo di Approccio all’Arte Drammatica, si fonda sulla conoscenza del Suono; i parametri utilizzati normalmente per l’utilizzo dell’arte scenica vengono ribaltati, sostituiti da altri parametri che sono quelli del suono.

Fondamentalmente le fasi laboratoriali si divideranno i due grandi sezioni: Il lavoro dell’attore sul proprio suono e il Lavoro dell’attore sul suono del personaggio, in relazione al “muoversi” e al “movimento” del corpo fisico e del corpo sonoro. Il personaggio di Maria Maddalena, così come lo conosciamo dalle Sacre Scritture, diviene contemporaneo, vive nei giorni nostri e il gesto che la impersona e la rappresenta è manifestazione del travaglio interiore che la conduce alla purificazione e alla liberazione dalle sofferenze terrene. La sua storia, narrata con le parole e con i gesti danzati, sarà la storia della schiavitù dell’essere umano verso un destino creduto ineluttabile, ma il cui potere verrà soverchiato dallo stupore di una nuova vita.

Nella prima fase l’attore-danzatore, attraverso opportune stimolazioni, prenderà contatto col proprio suono in maniera sempre più profonda e raffinata, fino a raggiungere lo stato di allerta ottimale. Le fasi di sperimentazione saranno le seguenti:

- Esercizi di ascolto di se stessi e dello spazio.
- Esercizi isometrici.
- Stimolazione dei 5 sensi.
- Il suono come rinascita..
- Le onde sonore: la sorgente dell’azione.
- La pressione, come individuarla, come conviverci.
- Il “non – fare”.

Nella seconda fase l’attore potrà, tramite un personaggio e il testo preso in esame, lavorare in maniera totale sulla propria arte, con particolare attenzione su ciò che Peter Brook definiva “rito partecipativo”. Le fasi di sperimentazione saranno le seguenti:

- Da dove parte il movimento.
- Rapporto con le parole e con le battute del testo.
- L’eco delle parole e l’eco del movimento.
- La risonanza tra l’attore e il personaggio: quale polo vibra nell’atto creativo?
- Né attivi e né passivi: un nuovo stato più profondo e globale. Dove vibra il movimento?
- Qual è l’ordinatore e cosa guida l’attore-danzatore in scena.
- Danzare: un nuovo sentire interiore.


Fase finale di messa in scena dello spettacolo teatrale “Maria Maddalena” di Andrea Cramarossa, secondo i principi del Nuovo Metodo di Approccio all’Arte Drammatica.

Il progetto è destinato ad attori di prosa e di cinema, cantanti lirici, danzatori, professionisti e non professionisti, studenti che abbiano disponibilità e motivazione sufficiente a sperimentare nuove tecniche interpretative, tutti indipendentemente dalla loro età e dal loro curriculum. È comunque indispensabile una selezione tramite audizione e colloquio individuale.

Il percorso laboratoriale/professionale è a numero chiuso.

Dall'8 Novembre 2009, ogni domenica e giovedì della settimana (giovedì dalle 19.30 alle 21.30), fino al mese di Giugno 2010.

Presso la sede dell'Associazione Federico II Eventi, via Latilla, Bari.

Contatti: teatrodellebamboleba@libero.it; info@federicoiieventi.it
339.1954491 / 348.3460826